Press "Enter" to skip to content

Embargo Russia: a rischio esportazioni per un miliardo di euro

0

Eu-Russia-1024x492-1408607759Le misure restrittive applicate dall’Unione Europea e dalla Federazione Russa stanno minacciando pesantemente l’interscambio commerciale.

Le pesanti sanzioni imposte dalla Russia riguardano principalmente l’agroalimentare ma stanno minacciando anche il settore dell’arredamento. Roberto Snaidero, Presidente di FederLegnoArredo precisa che il settore arredo sta perdendo quote in Russia ma per il momento non è previsto embargo.

Progetti invece bloccati in Ucraina per il gruppo Natuzzi che intende procedere con cautela per il momento a causa dell’instabilità politica e rinviando al futuro la prevista apertura di nuovi punti vendita.

La Coldiretti ha stimato danni per 200 milioni di euro con conseguenze ancor più gravi in termini di perdita di immagine e di mercato, aggravate dalla diffusione nel mercato russo di imitazioni di prodotti italiani e l’entrata in Italia di prodotti alimentari di bassa qualità che non trovano più sbocco nel mercato russo.

Duro colpo per le imprese italiane soprattutto in un momento di stagnazione del mercato interno in cui l’export ha un peso rilevante sul volume d’affari totale.

Per approfondimenti in materia di sanzioni applicate dall’Unione Europea, sanzioni applicate dalla Federazione Russa e i settori coinvolti si rinvia al sito della Camera di Commercio italo russa: http://www.ccir.it/ccir/speciale-sanzioni/

Comments are closed.