Press "Enter" to skip to content

Expo: occasione per rafforzare la cooperazione tra Italia e Serbia

0

expo2015_logoL’Esposizione Universale di Milano fornirà nei prossimi sei mesi l’occasione per rafforzare la cooperazione economica tra imprenditori serbi e italiani.

E’ quanto dichiarato dal ministro dell’Economia serbo, Zeljko Sertic, secondo quanto riferisce un comunicato del dicastero da lui presieduto. “La Serbia cercherà di presentarsi nel miglior modo possibile e di utilizzare questa vetrina come un punto di partenza per nuove conoscenze e per l’espansione delle relazioni economiche con imprenditori provenienti da altri paesi”, si legge nella dichiarazione.

L’Italia rappresenta il primo partner commerciale per la Serbia e molte sono ancora le possibilità di sviluppo auspicate da Sertic tramite l’Expo che potrebbe portare a nuovi accordi commerciali con partner italiani.

In occasione dell’Expo, il governo italiano ha esonerato il governo serbo dal pagamento del canone di locazione per i padiglioni espositivi per una somma complessiva di 500 mila euro con lo scopo di contribuire alla ripresa economica e alla ricostruzione del paese dopo le inondazioni dello scorso anno.

Cosa troviamo nel padiglione Serbia?

All’interno del suo spazio espositivo la Serbia sviluppa tre “percorsi” tematici che attraversano la storia del Paese e l’evoluzione della sua cucina: Grano e acqua – Il cibo dall’uomo neolitico all’uomo moderno, un’indagine sulle origini della moderna cucina serba, specchio dello spirito del suo popolo; la Serbia del biologico – Cibo biologico e salutare come energia per il futuro, ovvero una riscoperta delle ricette tradizionali a base di ingredienti del territorio coltivati in modo naturale, come ad esempio i lamponi; Fusion Cuisine dalla Serbia – Il cibo come attrazione turistica, perché se è vero che per conoscere la vita, la cultura e le tradizioni di un Paese bisogna assaggiare il suo cibo, ciò vale ancor di più in Serbia dove la cucina è il frutto dell’incontro nel corso dei secoli di diverse culture e civiltà.

Ricordiamo che il settore agroalimentare è uno dei settori trainanti dell’economia in Serbia grazie ad un suolo naturalmente ricco, il più basso tasso di utilizzo di pesticidi artificiali in Europa, grandi pianure e sementi di qualità superiore.

Comments are closed.